La Openjobmetis batte in volata 84-80 la Pasta Reggia Caserta e ipoteca la salvezza.

In apertura Varese vuole gestire il ritmo della gara ma sbaglia molti tiri aperti permettendo a Caserta di essere avanti. I bianconeri sono pericolosi dalla media distanza e sfruttano tutta l’esperienza ed il tonnellaggio dell’ex Ivanov, autore del break che permette ai campani di chiudere 21-14 il primo periodo. Nei secondi 10’ i biancorossi registrano la difesa e pescano uno Stan Okoye in forma smagliante: 10 a 0 di parziale e seguente allungo con Callahan ed Eyenga. All’intervallo la Openjobmetis è avanti 39-31 e a Caserta non bastano le solite folate di Ivanov e i canestri di Vitali. Dopo il +11 siglato da Jefferson ad inizio terzo quarto, il giro di difesa a zona ordinato da coach Esposito prova a mettere un freno all’attacco avversario che dà un’ulteriore spallata al punteggio (+16, 57-41). Sul finire del quarto Antonutti esce allo scoperto e ricuce il gap fino al 61-51. La Openjobmetis continua a cavalcare uno straordinario Maynor (alla fine 20pt+8ass) e quando il playmaker ex NBA deve rifiatare, è Eyenga (25pt+9rimb) a piazzare canestri pesanti. Sul 70-55 la partita sembra avviarsi ad un finale tranquillo ma così non è. L’orgoglio e la voglia di rientrare in partita della Pasta Reggia passa dalle mani di Vitali, Antonutti e Scott, a tratti praticamente infallibile. A 1’57” è 76-75 per la Openjobmetis con ancora Scott a tenere tutto il pubblico di Masnago con il fiato sospeso. Nel finale, tiratissimo, sono però decisivi Maynor, Callahan, Kangur ed Eyenga, freddo a segnare i liberi che valgono la partita.

 

Fonte: www.pallacanestrovarese.it

Category:

2015

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*