Intervista a Valentina Arrighetti al termine della partita UYBA – Ornavasso 3-0.

Servizio a cura di Simone Bertoletti e Paolo Mazzucchelli

 

Non poteva esserci miglior viatico per la Unendo Yamamay alla vigilia delle Finali di Coppa Italia del prossimo week-end a Treviso: le farfalle di Parisi, pur senza Garzaro e con Marcon in campo debilitata dall’influenza, hanno battuto infatti la Openjobmetis Ornavasso per 3-0, centrando così il quarto successo consecutivo tra campionato e Coppa Italia. La squadra di Parisi, che ha scelto dunque Michel al centro (positiva la prova dell’inglese con 11 punti (67% in attacco, 2 muri, 1 ace)), ha tenuto un ritmo alto per tutto l’incontro, pur al cospetto di un avversario sempre in partita e assai desideroso di punti per migliorare la sua classifica. Diverso l’andamento dei tre set: nel primo ha regnato l’equilibrio, con le farfalle vincenti grazie ad un’accelerazione nella fase centrale che ha visto protagoniste Michel eArrighetti (top scorer bustocca con 15 punti, 59% offesivo, due muri), nel secondo le farfalle hanno recuperato un lungo svantaggio con una super prova corale in cui, oltre al muro-difesa, sono emerse ancora le due centrali, insieme ad Anne Buijs, in grande crescita. Proprio l’olandese è stata protagonista di un super terzo set, dominato dalla UYBA proprio grazie alla prova della numero 11, micidiale al servizio e scatenata in fase offensiva (13 punti per lei). Da segnalare l’ottima prova di Asia Wolosz, premiata MVP, e il solito rendimento consolidato della ricezione, con Leonardi e Marcon protagoniste con percentuali notevoli (65% e 70% rispettivamente di perfette). Per la Openjobmetis Muresan l’ultima a mollare insieme alla ex Pisani, applauditissima dai 4310 del Palayamamay. A proposito di applausi, infine, è stata da brividi la standing-ovation dell’arena biancorossa per Christina Bauer, protagonista dei successi storici della società, presente oggi in tribuna per tifare le farfalle. (Giorgio Ferrario – Ufficio stampa UYBA)

Category:

VIDEOPRODUZIONI

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*